LEON MEGE, PROPRIETARIO DELLA PIU’ FAMOSA CASA DI ALTA GIOIELLERIA DI MANHATTAN RIVELA I SEGRETI SUI DIAMANTI D Art 1

 

Leon Mege: “Anche nella società relativamente democratica di oggi, il simbolo dello status è sempre un diamante”

 

Un gioielliere russo, immigrato negli Stati Uniti durante il periodo comunista, Leon Mege è ora il proprietario di una delle più famose case di alta gioielleria a Manhattan. I nomi dei suoi clienti non possono essere rivelati, ma i loro ordini, come un ciondolo con il diamante da 89 carati, creato da Mege, parlano da soli.

 

D-Art ha incontrato il gioielliere per parlare del “sogno americano” e dell’affascinante mondo dell’alta gioielleria.

 

p7846 4 pp 768x591

 

Nato in Unione Sovietica, sei immigrato negli Stati Uniti durante gli anni del comunismo, e ora sei il proprietario di una gioielleria più rinomata di New York. La tua storia sembra davvero il sogno americano…

 

Realizzare il sogno americano vuol dire lavorare tanto, sodo, con molta tenacia e devozione. In tutti questi anni non ho mai lavorato meno di 50 ore a settimana, più spesso 60-70 ore. Sembra irreale, ma questo è quello che ci vuole per costruire un marchio e crearsi la reputazione. New York è un posto fantastico per chiunque abbia un sogno di iniziare un’attività e farsi la strada. E’ un luogo pieno di energia e sono stato fortunato ad approdare in questa città quando sono venuto negli USA per la prima volta.

 

Cosa ti ha spinto a percorrere la strada rischiosa, fare l’imprenditore, il gioielliere, invece di provare un percorso da immigrante più comune? Hai mai avuto dei dubbi? Ti sei mai chiesto “E se non dovesse funzionare?” Hai mai avuto paura di fallire?

 

Lavorare da solo a New York non è affatto rischioso. New York è una città enorme con tantissime opportunità di lavoro per una persona che lavora sodo, quindi non corri mai il rischio di essere lasciato fuori.
L’alta gioielleria è un campo creativo, con l’enfasi sull’artigianato. I bravi gioiellieri sono sempre richiesti. L’esperienza è la cosa più importante, e un gioielliere virtuoso non può essere facilmente sostituito. Un datore di lavoro è più dipendente dai suoi gioiellieri “star” che il contrario.

 

Il momento in cui mi sono posto la domanda “Che cosa succederà se non dovesse funzionare?” è arrivato quando ho assunto altre persone.
Fino a quel momento non avevo dubbi sul mio successo, ma una volta che la crescita del business richiedeva più personale, dovevo imparare a gestire gli altri, e non era per niente facile.

 

R6319 4pp 768x591

 

r7229 6 pp 768x591

 

r7363 1 0880 14pp 768x591

 

Parliamo del tuo lavoro. Leon Mege lavora con le pietre rare e diamanti davvero enormi. Qual è il diamante più grande con cui hai mai lavorato? Quanto potrebbero costare questi gioielli?

 

Ogni ordine viene tenuto in completo blackout. Non posso menzionare le pietre specifiche altrimenti potrei violare la privacy dei miei clienti.
I più grandi e importanti rivenditori di diamanti e pietre preziose si trovano a New York, quindi qui capita di lavorare con delle pietre enormi.
Ad esempio, in questo momento sto facendo un paio di orecchini con diamanti di circa 30 carati ciascuno. Il prezzo? Poco meno di 3 milioni di dollari. Anni fa ho realizzato un ciondolo con un diamante D-flaw da 89 carati del valore di circa $ 18 milioni.

 

Capisco il fascino che le persone provano per le pietre enormi, anche se per me, una pietra da 50 carati non sembra così bella come un “modesto” diamante da 10 carati ben tagliato.
In realtà lavorare con le pietre grosse è più facile.

 

r7438 1 0890 1pp 768x591

 

Di recente si sente molto parlare dei diamanti sintetici. Alcuni dicono che la loro qualità è la stessa dei diamanti naturali, ma il costo è molto più accessibile. Quali sono le differenze tra un diamante reale e un diamante artificiale? Come uno può capire se un diamante è artificiale?

 

Attualmente solo un laboratorio di diamanti come GIA può distinguere pietre naturali da quelle sintetiche. Non vi è alcuna differenza fisica tra la pietra sintetica e quella naturale tranne le minuscole tracce chimiche. Per un consumatore, un diamante sintetico diventerà una buona scelta quando i prezzi scenderanno. Attualmente, il prezzo dei diamanti sintetici è ancora troppo alto. Un diamante naturale è una scelta migliore.

 

 

Il platino o l’oro bianco: cosa preferisci? Quali sono le differenze?

 

L’oro bianco è semplicemente un sostituto del platino. È adatto alla fusione ma non è raccomandato per la fabbricazione manuale. Il platino è naturalmente bianco, è un metallo denso, non ossidante, auto-brunito di scelta per il lavoro su misura. Il platino è più puro – è il 95% di platino puro contro il 75% nell’oro 750.

 

A cosa bisognerebbe prestare l’attenzione quandosi acquista un gioiello in modo da distinguerne uno di qualità?

 

Il modo migliore per esaminare la qualità di un pezzo è capovolgerlo ed esaminarlo attentamente. La freschezza e la finitura di ogni parte sono essenziali. Tutte le parti devono avere una calzata precisa.

 

r7836 1 pp 768x591

 

r7849 5pp 768x591

 

r8002 6 pp 768x591

 

Parlaci delle tendenze della moda in gioielleria?

 

Le tendenze in gioielleria sono fortemente influenzate dalle celebrities. Sfortunatamente essere famosi non garantisce un buon gusto. Le persone che cercano di emulare il kitsch finiscono con l’indossare gioielli inguardabili.

 

Per fortuna, i modelli classici stanno lentamente tornando di moda: i tagli di diamanti importanti come il taglio francese, il cuscino Asscher e Antique.

 

In questo momento, stiamo assistendo a un minore micro-pave in quanto i consumatori stanno tornando al look classico. C’è un interesse per gli anelli di fidanzamento che sono meno ornati e un po’ più casual e senza pretese come gli anelli classici a tre e cinque pietre.
Trapezi, proiettili e scudi sono le pietre laterali più comuni.
Gli aloni stanno ancora andando forte, ma l’alta gioielleria sta abbracciando semplici solitari con una sola pietra.

 

r7947 9 pp 768x591

 

Parlando di gioielli da uomo, quali sono i pezzi più richiesti?

 

I maschi americani raramente indossano i gioielli, ad eccezione dei membri della comunità hip-hop che preferiscono enormi catene e croci vistose. Non lavoriamo con questo tipo di gioielli. Facciamo tanti gemelli e fedi nuziali da uomo.

 

La tua arte si basa sulla tradizione europea dei gioielli. Qual è la differenza tra la tradizione europea e quella americana?

 

Gli americani, in generale, tendono a trattare i gioielli come qualcosa di usa e getta, proprio come trattano le stoviglie o addirittura le case. Pertanto, la qualità della gioielleria è secondaria rispetto al suo costo. Non significa affatto che non ci sono americani che apprezzano la qualità e l’artigianalità a un costo premium, altrimenti la mia azienda fallirebbe.
Tuttavia, in Europa, la tradizione di passare i gioielli dai genitori ai figli è più diffusa.

 

Pensa che i diamanti siano ancora i migliori amici delle ragazze?

 

Senza alcun dubbio. Anche nella società relativamente democratica di oggi, il simbolo di status è sempre un diamante.

 

r7880 18 pp 768x591

 

r7921 4 pp 768x591

 

AUTORE: di Veronica Sheynina

http://bit.ly/2JwjxrO